Home Circolo Degli IlluminatiAntropologia Evitate Le Persone Possessive: Allontanatevi Da Chi Vi Allontana Da Voi Stessi

Evitate Le Persone Possessive: Allontanatevi Da Chi Vi Allontana Da Voi Stessi

Tragicomico
8k letture

persone-possessive-vampiri-energeticiC’è una categoria di persone da cui bisogna stare molto attenti, gente apparentemente non cattiva, ma dalla quale è consigliabile allontanarsi il prima possibile. Sto parlando delle persone possessive, ossia coloro che quando sono vicini ci assorbono e ci sfiniscono come fossero dei vampiri energetici (e probabilmente lo sono!). Ci debilitano e succhiano tutta la nostra energia che abbiamo quotidianamente a disposizione e non ci lasciano spazio per i nostri interessi e i nostri bisogni personali. Spengono sogni e speranze. Si tratta di persone altamente tossiche, nocive non solo per il nostro corpo, ma soprattutto per la nostra psiche che dinanzi a loro si destabilizza, perché viene privata dell’energia che l’alimenta. Ed è proprio durante questo “calo energetico” che le persone possessive danno il meglio di sé, mettendo continuamente in dubbio il nostro atteggiamento e manipolando i nostri sensi di colpa a loro piacimento.

Capita spesso che le persone possessive cercano negli altri ciò che loro vorrebbero avere. Ma che non hanno. E non sto parlando in termini di materialismo, ma del modo di essere e di stare al mondo. Siete delle persone carismatiche, gentili, disponibili e volenterose? Allora sicuramente, almeno una volta nella vostra vita, siete stati bersaglio di una persona possessiva, che può essere un semplice conoscente, amico, collega o perfino il proprio partner. Questi potenziali predatori si avvicinano all’essenza positiva dei loro bersagli, mascherando le loro azioni dietro manifestazioni di amicizia e di buoni intenti, ma in verità stanno cercando una tipologia di persona ben precisa: vale a dire quella che possiede le caratteristiche che loro invidiano!

Riconoscere una persona possessiva, in modo da allontanarsene al più presto, non è poi così difficile, in quanto quasi tutti questi “vampiri” hanno caratteristiche e atteggiamenti molto comuni. Ad esempio abusano emotivamente degli altri e li manipolano per il proprio tornaconto personale. E già questo dovrebbe mettervi in allerta! Ma non solo, un altro loro atteggiamento comune è quello di approfittare della fiducia data dal legame che li unisce a voi, per lasciarvi senza respiro emotivo, ossia senza la possibilità di provare emozioni proprie senza il loro permesso. Criticano in modo feroce chi cerca di affrontare le questioni della vita, e spesso amano ricordare i vostri errori del passato per usare il ricatto come strategia. Ma soprattutto sono gelosi quando voi state bene con gli altri, e la persona possessiva frena sempre il potenziale sviluppo dell’altro.

Proprio per quest’ultima ragione ho intitolato questo breve articolo con il monito “allontanatevi da chi vi allontana da voi stessi!”, perché spesso e volentieri si tratta di persone molto vicine a noi che usano la loro influenza e la loro astuzia per soddisfare il loro bisogno di manipolare gli altri. È in questo modo, infatti, che ottengono il nutrimento socio-affettivo di cui hanno bisogno. Migliore è la loro maschera che indossano, e più sono pericolose, perché difficilmente riconoscerete in loro quella possessività subdola che vi domina dalla testa ai piedi.

Le persone possessive infatti, nonostante non sia difficile smascherarle, sono dei vampiri molto abili, raramente si aprono a un confronto diretto ed è per questa ragione che scappano quando qualcosa dà loro fastidio. Perché non rientra nel loro interesse e non asseconda il loro ego. In altre parole, se non possono ottenere qualcosa a loro vantaggio, allora evitano qualsiasi situazione che non sia utile a soddisfare i loro bisogni. Allo stesso modo se avrete un litigio o una discussione con loro, cederanno soltanto se sapranno di poter trarre un beneficio maggiore da quella che è un’apparente “pace”.

persone possessive cuore gabbiaPurtroppo sono molte le persone che si lasciano influenzare dalla gente possessiva o che ci convivono assieme, altre invece ne sono attratte e riconoscendo il pericolo ricorrono ad operatori esoterici di magia nera per riti di allontanamento.

. Sono persone che si ritrovano sopraffatte da una sensazione di stanchezza, di impulsività e di malessere esagerato che spengono le loro ambizioni di vita, di essere, e da qui deriva, paradossalmente, quella che è una vera e propria forma di dipendenza da tali persone. Chissà quante volte ci siamo chiesti: “Ma che ci fa quella persona ancora con quello?”, oppure abbiamo esclamato: “Ma dev’essere davvero innamorata per sopportare tutto questo!”, probabilmente in entrambi i casi si trattava di una persona che vive la paura, l’insicurezza, il malessere e l’impotenza dello stare con una persona possessiva, predatrice delle emozioni positive altrui.

In verità, il segreto per impedire a queste persone possessive di esercitare un’influenza negativa su di noi risiede proprio in noi, nel modo in cui agiamo e ci comportiamo con loro. Bisogna essere forti, presenti e lucidi, in modo da impedire loro di invadere la nostra mente, allontanando le loro tenaglie che cercano di non farci respirare o di farci del male. Ricordate che distinguere i buoni amici da quelli negativi non è così difficile: i primi sono quelli vi mettono le ali per volare e vi regalano forti emozioni per abbracciarli. I secondi sono coloro che s’impossessano di voi, di ciò che vi circonda e tendono ad essere dei manipolatori affettivi. Evitate quindi i vampiri travestiti da amici, allontanatevi da chi vi allontana da voi stessi e cercate sempre l’equilibrio interiore. Soltanto così non vi pentirete delle vostre scelte.

«Impara a distinguere gli approfittatori dai meritevoli. Tra chi usa il tuo tempo per gettare i suoi rifiuti, gonfiare la sua vanità o mettere a segno qualche doppio fine e chi invece lo utilizza per migliorarsi, condividere e mettersi a nudo. Impara a riconoscere i cafoni, quelli che pretendono il tuo tempo come fosse un buono pasto e poi nemmeno si prendono la briga di ringraziarti. Impara a riconoscere i manipolatori, quelli che quando, dopo un milione di “sì”, ti azzardi a pronunciare un “no”, hanno pure il coraggio di storcere il naso e farti sentire in colpa. Dire “no” quando non abbiamo tempo ed energie sufficienti, o semplicemente quando non ci va di fare qualcosa, non è maleducazione ma un diritto inviolabile di ogni essere umano. Di più, è un dovere che abbiamo nei confronti della sacralità di questa fragile vita.»
(Dal mio libroSchiavi del Tempo“)

Tragicomico

Smiley face

Lascia un commento!

Articoli che ti potrebbero interessare