Home Salotto LetterarioRecensioni Libri Molte Vite, Un Solo Amore – Brian Weiss (Recensione)

Molte Vite, Un Solo Amore – Brian Weiss (Recensione)

Tragicomico
1k letture

molte-vite-un-solo-amoreDi recente ho avuto l’opportunità di leggere questo libro, “Molte Vite, Un Solo Amore”, scritto dallo psichiatra statunitense Brian Weiss, esperto di argomentazioni quali la regressione a vite passate, la progressione a vite future e la sopravvivenza dell’anima dopo la morte. Un libro molto interessante, scorrevole e profondo, che riporta i fatti sorprendenti e realmente accaduti, col rigore scientifico di un grande medico che ha visto crollare, scoperta dopo scoperta, il proprio scetticismo di fronte all’ineluttabile conferma che l’anima non muore mai. Il dott. Weiss tramite questo racconto ci vuole trasmettere un messaggio molto chiaro: quando veniamo su questo pianeta, e siamo nel corpo fisico, spesso ritroviamo le persone care con cui abbiamo già vissuto delle vite passate insieme in precedenza.

E sono queste persone a prendere il nome di anime gemelle. A volte sono relazioni romantiche e possono essere anche molto potenti, ma non sempre la relazione con l’anima gemella è di natura romantica. Può essere anche una relazione tra genitore e figlio, nonno e nipote, fratello e sorella, tra migliori amici.
Abbiamo già vissuto con queste anime in passato, i nostri corpi sono cambiati, ma ci basta guardare negli occhi la persona vicina, per renderci conto che la sua anima è sempre la stessa.

È un libro che rafforza nelle persone la consapevolezza che nulla accade per caso e che tutte le nostre azioni si ripercuotono sulle nostre vite. La vita diventa così un cerchio a ciclo continuo e la morte non segna un punto, una fine, ma un nuovo inizio, carico di un bagaglio pieno di vecchi ricordi e di vecchie emozioni che sono rimaste impresse nell’anima e che possono essere “risvegliate” tramite il processo di ipnosi regressiva. Brian Weiss rende così eterna l’idea dell’amore, lasciando nei lettori la speranza di potersi ricongiungersi, prima o poi, con le proprie anime gemelle. Vita dopo vita.

Il riconoscimento dell’anima gemella può essere immediato. Si avverte un’improvvisa sensazione di familiarità, di conoscere già questa persona appena incontrata, ben oltre i limiti cui arriva la mente consapevole.
(Brian Weiss  – “Molte Vite, Un Solo Amore“)

Voto: 8
Note: Coinvolgente, Credibile, Commovente

Tragicomico

Smiley face

Lascia un commento!

Articoli che ti potrebbero interessare