Home Tavola RotondaEsoterismo La Libertà Attraverso Quattro Regole Esoteriche

La Libertà Attraverso Quattro Regole Esoteriche

Tragicomico
2k letture

L’essere umano pensa di possedere libero arbitrio e di non dover sottostare alle Leggi Universali. Ma è proprio in questo modo che si auto-priva della libertà.
Anche se può sembrare un paradosso, solo chi rispetta la Legge può ritenersi libero. Sappiamo bene che nella nostra realtà (illusoria) non funziona esattamente così, perché essere governati da delle leggi (esempio: su questa strada non puoi superare i 50 km/h) significa porre delle regole che condizionano il nostro essere, la nostra libertà. Ma queste sono leggi create dall’uomo e servono solo a regolamentare un sistema, giusto o sbagliato che sia.

leggi-universaliLe Leggi Universali invece, esistono da sempre, e non sono mai state modificate dall’uomo, solo trasmesse ( chiedete ad Ermete Trismegisto) da individuo ad individuo nel campo esoterico.
Il dolore, insieme alla sofferenza che molte persone provano, è causato dal loro libero arbitrio che entra in contrasto con le Leggi dell’Universo. Si crea quindi un attrito, tra il volere dell’Ego e il volere del Creatore dell’universo e delle leggi che lo governano. Questo attrito equivale alla nostra sofferenza.
Obbedendo e assecondando queste leggi non viene a crearsi nessun attrito, quindi nessuna sofferenza e possiamo raggiungere la piena libertà. Ecco quattro ‘comandamenti’ esoterici da rispettare:

  •  Conosci te stesso (il microcosmo)
  • Ri-conosci le leggi universali (il macrocosmo)
  • Crea armonia con queste leggi (applicale!)
  • Sottoponiti volontariamente e consapevolmente alle leggi che hai riconosciuto come giuste (segui l’orbita)

Chi realizza e compie queste quattro regole esoteriche raggiunge in automatico la quintessenza che equivale a.. libertà!
Quando sarete pronti e devoti alle Leggi, diventerete legge voi stessi: niente e nessuno potrà fermarvi.

L’uomo può essere paragonato ad una stella, la quale segue una precisa orbita, dettata dalle leggi dell’universo. Allo stesso modo l’uomo possiede una sua orbita, che deve seguire all’interno del cosmo (kósmos=ordine). Prima però, l’uomo deve saper ascoltare, conoscere se stesso ed imparare a conoscere la sua orbita, e successivamente potrà seguirla attivamente. Sottostare alle leggi universali in campo esoterico equivale al detto cristiano: “Signore sia fatta la tua volontà!”. La via della libertà passa attraverso l’osservanza delle Leggi e delle regole esoteriche. Non si tratta di negazione di vita, bensì una definizione delle priorità.

“Ogni persona seriamente risoluta nella ricerca della scienza diventa convinta che nelle leggi dell’Universo si manifesti uno Spirito – uno Spirito di gran lunga superiore a quello dell’uomo, e di fronte al quale noi, con i nostri modesti poteri, dobbiamo sentirci umili.” Albert Einstein

Tragicomico

Smiley face

2 commenti

paolo 23 Agosto 2022 - 10:21

Caro Ivan, è naturale per un essere umano pensare che una regola sia una costrizione e una limitazione alla sua vita, questo accade perché nell’io c’è il desiderio di potere, di gestire, di comandare, di fare tutto quello che vuole senza conseguenze. Un io capriccioso, quanto un bambino petulante, che non ha compreso che la libertà sta nell’essere ciò che si è realmente. La storia ci insegna che neppure i migliori propositi e filosofie ci possono salvare, alcune sono state trasformate in religione e quindi in gerarchie. Gerarchie terribili, perché di potere. Eppure guardiamo ad esse come ad una cosa buona, basta che siano “bianche”. Se ci pensi bene il potere è insito in qualsiasi aspetto e pensiero umano, soprattutto quando si limita alla sola mente e ai suoi desideri. Le quattro regole esoteriche che citi sono quattro fondamenti che si compenetrano e formano la realtà, quella con la R maiuscola. Ma accoglierle dentro se stessi significa aprirsi al Cosmo, alla Vita, allo Spirito, a Dio, cosa possibile solo se si educa quel bambino petulante dentro di noi e scoprendo che non si è lui ma una volontà superiore legata al Tutto. Allora, la parola Amore assumerà tutta un’altra concezione e valore.

Rispondi
Tragicomico 23 Agosto 2022 - 23:41

Sono d’accordo con te Paolo, forse “regole” non è nemmeno il termine giusto, con il senno di poi oserei dire “principi” esoterici. Grazie per questo tuo commento così prezioso. Un abbraccio fraterno

Rispondi

Lascia un commento!

Articoli che ti potrebbero interessare