Home Salotto LetterarioRecensioni Libri Frammenti Di Un Insegnamento Sconosciuto – P.D. Ouspensky (Recensione)

Frammenti Di Un Insegnamento Sconosciuto – P.D. Ouspensky (Recensione)

Tragicomico
2k letture

frammenti_di_un_insegnamento_sconosciuto_ouspensky_recensioneFrammenti Di Un Insegnamento Sconosciuto” è una delle opere capolavoro al riguardo di alcune tematiche esoteriche. Sebbene sia stato scritto quasi un secolo fa, l’opera di Pëtr Demianovič Ouspensky può essere considerata una vera pietra miliare. In essa vi sono racchiusi molti degli insegnamenti, pratici e teorici, ricevuti dallo stesso Ouspenky sotto la guida del maestro armeno Georges Ivanovič Gurdjieff. Una testimonianza di otto anni di lavoro come discepolo di Gurdjieff. Uno dei rarissimi libri in grado di modificare concretamente l’esistenza di un essere umano, ha un valore religioso/spirituale/esoterico davvero inestimabile.

Lo studio alternativo creato dalla scuola di pensiero lanciata da Gurdjeff ha senz’altro gettato le basi di riflessione per tutti coloro che vogliono abbandonare le loro certezze e intraprendere un viaggio dentro i meandri dei nostri meccanismi comportamentali (meccanicità) e alle leggi (universali) che governano l’Universo. Un libro forse non per tutti, ma “Frammenti Di Un Insegnamento Sconosciuto” non può assolutamente mancare nella biblioteca di chi non accetta di vedere le cose così come sembrano.

Un libro verità, sull’esistenza dell’essere umano e sulle leggi che lo governano. Ouspensky ha il pregio e il merito di sintetizzare in modo perfetto la filosofia di Gurdijeff, riportando numerosi dialoghi del maestro verso i suoi discepoli, che diventano per il lettore un aiuto concreto e un approfondimento totale dei problemi della vita e istruzioni per il miglioramento della nostra esistenza.

I contenuti esoterici sono notevoli per quantità e portata, come quelli che potremmo definire psicologici e spirituali, argomenti come il ricordo di sé, le influenze planetarie, la reincarnazione, i corpi sottili, la meccanicità, la teoria degli idrogeni e del raggio della creazione sono analizzati in un modo molto profondo, a tratti devo dire anche difficili da capire, ma di assoluto valore. Un libro ancora troppo inesplorato per quanto riguarda la cultura occidentale.

Un romanzo, manuale e codice di un insegnamento le cui sfaccettature da sempre sono sotto gli occhi di tutti ma che pochi riescono a “vedere”. È il racconto di otto anni passati da Ouspensky al fianco di Gurdjieff, e lo stesso maestro ha dato il suo pieno consenso alla pubblicazione di questo libro e alla divulgazione da parte di Ouspensky dei suoi insegnamenti. Il lavoro su di sé può iniziare grazie a quest’opera meravigliosa ed è utile completarla con il successivo libro di Ouspenky, chiamato “La Quarta Via”, proprio come il nome che lo scrittore russo dà all’insegnamento del proprio maestro Gurdjieff.

La civiltà contemporanea vuole degli automi. E le persone sono certamente sul punto di perdere le proprie abitudini di indipendenza, diventando sempre più simili ad automi, a pezzi di macchine. Non è possibile dire come finirà tutto questo né come uscirne, e neppure se ci sarà una fine o un’uscita. Una sola cosa è certa, ed è che la schiavitù dell’uomo non fa che aumentare. L’uomo sta diventando uno schiavo volontario. Non ha più bisogno di catene: incomincia ad amare la sua schiavitù, a esserne fiero. E nulla di più terribile potrebbe accadere ad un uomo”.
Tratto dai discorsi di Gurdjieff ai suoi allievi nel libro “Frammenti di un insegnamento sconosciuto” di P.D. Ouspensky.

Note: Riflessivo, Pratico, Esoterico, Illuminante
Voto: 10

Tragicomico

Smiley face

Lascia un commento!

Articoli che ti potrebbero interessare