Home Salotto LetterarioAttualità Gli Animali Hanno Propri Diritti E Dignità, Rispettiamoli!

Gli Animali Hanno Propri Diritti E Dignità, Rispettiamoli!

Tragicomico
256 lettori

rispetto-animaliTutti coloro che abitano il pianeta Terra, sono per definizione, dei terrestri. Noi esseri umani non siamo l’unica specie su questo pianeta, ma condividiamo questo mondo con milioni di altri esseri viventi. Osservando la natura possiamo scoprire come gli animali vivono adattati e in totale armonia con il loro ambiente, grazie ai loro sensi. Gli stessi sensi che noi abbiamo perduto, o forse, non abbiamo mai avuto. Esistono certamente delle differenze tra gli esseri umani e gli altri animali, ma allo stesso modo vi sono numerose similitudini tra noi e loro.

Tutti gli animali condividono con noi esseri umani molte necessità: basta pensare al bisogno di cibo e acqua, alla necessità di compagnia o di avere un riparo. Ma le similitudini non finiscono certo qui, perché anche gli animali “vivono” le sensazioni, ed esprimono diversi gradi di emozione proprio come noi umani, così come tentano di sopravvivere cercando di stare bene. Ma malgrado tutto ciò, noi esseri umani crediamo di poter dominare la terra, spesso trattando altri esseri viventi come se fossero degli oggetti.

Negli ultimi decenni la scienza ha “dimostrato” (ma non ce n’era bisogno!) che gli animali sono esseri capaci di soffrire, fisicamente e psicologicamente. Gli animali sentono (non solo con le orecchie!), soffrono, provano dolore, e non esiste nessuna giustificazione, che sia etica o meno, riguardo la loro sofferenza; sia quale sia la razza, sesso o specie dell’essere che la sperimenta. Noi esseri umani invece trattiamo i nostri simili riconoscendo l’imperativo morale del rispetto (neanche più di tanto!). Una situazione paradossale, perché OGNI ESSERE VIVENTE È QUALCUNO, non qualcosa. Non bisogna dimenticare che gli animali sono stati COSTRETTI a servire l’umanità, guardando indietro nel tempo infatti, possiamo affermare come la nostra dipendenza da loro è stata assoluta, e ora a malapena siamo loro riconoscenti, a malapena li rispettiamo!

Prova di tutto questo è che non ci interessa sapere l’origine dei nostri abiti, o sapere che per il nostro divertimento soffrono e muoiono animali, e preferiamo non sapere come vengono prodotti i nostri alimenti, né come vengono realizzati moltissimi “discutibili” esperimenti in nome della cosiddetta “scienza”.

Per essere consapevoli di quanto dobbiamo agli animali, e restituire loro la dignità che gli abbiamo tolto, dovremmo iniziare riconoscerli come ABITANTI DI QUESTO PIANETA, proprio come lo siamo anche noi. Dobbiamo acquisire una visione più ampia, saggia e forse anche mistica, nel riguardo degli animali. Invece, distanti come siamo dalla luce della fonte divina, noi esseri umani osserviamo gli altri esseri viventi da una prospettiva di realtà totalmente distorta; li trattiamo con superiorità, perché li consideriamo incompleti, inferiori a noi. Ed è qui che sbagliamo, ci immergiamo nell’illusione propinata da qualche religione, ma sappiate non sono certo loro, gli animali, ad aver inquinato, saccheggiato e ridotto in questo stato il pianeta Terra. La nostra responsabilità morale non dovrebbe lasciarci indifferenti, dinnanzi allo sfruttamento e all’abuso di QUALSIASI essere vivente.

È arrivato il momento di riconsiderare le nostre abitudini, i nostri preconcetti e le nostre attenzioni verso gli animali. Vivere in armonia, con gli altri esseri con i quali condividiamo il pianeta, è possibile, per il bene degli animali e per il bene di noi tutti, incamminandoci insieme verso una società più pacifica, ed evoluta!

Fintanto che l’uomo continuerà a distruggere gli esseri viventi inferiori, non conoscerà mai né la salute né la pace. Fintanto che massacreranno gli animali, gli uomini si uccideranno tra di loro. Perché chi semina delitto e dolore non può mietere gioia e amore.Pitagora

Grandezza e progresso morale di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali.Gandhi

Tragicomico

Smiley face

Lascia un commento!

Articoli che ti potrebbero interessare